faretesto > discussioni.* > discussioni.misteri

RollerPedro (01.01.1970, 02:00)
Leonardo Serni <lserni> ha scritto:

> Se il Kursk sia stato affondato da un siluro non lo so; potrebbe anche darsi,
> non mi intendo molto né di sottomarini, né di siluri.


ATTENZIONE ATTENZIONE, ora ho capito perché sta piovendo, abbiamo
scoperto qualcosa in cui Leonardo non si intende molto, non lo
avrei mai detto. :-D

Ovviamente è una frase ironica che non vuole essere una presa in
giro, ci mancherebbe, Leo hai un intelligenza e una cultura che
ne ho conosciuti davvero pochi come te e che ammiro
molto.
Otorrone (01.01.1970, 02:00)
Arne Saknussemm <idm.10.arnsak> ha scritto:
> :: On Thu, 30 Nov 2017 16:00:52 GMT
> :: (it.discussioni.misteri)
> :: <2017113016005221709>
> :: "Synth Mania" <21709invalid> wrote:
> un siluro INERTE che PERFORA LO SCAFO A PRESSIONE di un sottomarino ?
> BWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
> !


E se fosse un siluro a superabitazione con apriscatole?
Otorrone (01.01.1970, 02:00)
Otorrone <otorrone> ha scritto:
> E se fosse un siluro a superabitazione con apriscatole?


Al mio telefono la supercavitazione non piace.
RollerPedro (01.01.1970, 02:00)
Arne Saknussemm <idm.10.arnsak> ha scritto:
[..]
> HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
> Oddio, scaletta corta, stavolta ti sei veramente superato
> Mettiti insieme con Mazzucco, fareste una bella coppia - ROTFL !


Quoto :-D
RollerPedro (01.01.1970, 02:00)
Arne Saknussemm <idm.10.arnsak> ha scritto:
> :: On Thu, 30 Nov 2017 16:21:11 GMT
> :: (it.discussioni.misteri)
> :: <2017113016211021709>
> :: "Synth Mania" <21709invalid> wrote:
> ti ripeto la domanda, secondo te, un siluro inerte o, se preferisci, da
> esercitazione che viaggi, diciamo a 100 Km/h (velocità approssimativa
> di un Mk 48) sarebbe in grado di sfondare lo scafo A PRESSIONE, occhio,
> non la struttura deformabile esterna, ma lo scafo A PRESSIONE di un
> sottomarino ? E, già che ci siamo, come avrebbe fatto tale siluro
> INERTE a causare i danni rilevati sul relitto del Kursk ?


Secondo lui ovviamente per intervento magico edulcorante di AB

LOL
RollerPedro (01.01.1970, 02:00)
"Bhisma" <af.bhisma> ha scritto:
> Synth Mania wrote:
>> Mi sembra che il siluro ci possa star tutto, sia per dimensioni che
>> per dinamica (si vede addirittura lo "sfondamento" del rivestimento
>> metallico verso l'interno dello scafo!)...

> Tu non hai la più pallida idea di come funziona un siluro, vero?


Sei un veggente Bhisma, non c'é bisogno che ti risponda che tanto
sappiamo tutti la risposta.

Lol
RollerPedro (01.01.1970, 02:00)
Leonardo Serni <lserni> ha scritto:
[..]
> --
> Ya se escucha sonar la metralla, ya el clarín toca fuego graneado:
> ahora o nunca, muchachos arriba a acabar a estos hijos del diablo.


:-D Sei un MITO, c'è poco da fare! :-D
RollerPedro (01.01.1970, 02:00)
arepo <sator> ha scritto:
> ("Synth Mania" <21709invalid>) ha osato scrivere:
>> Mi sembra che il siluro ci possa star tutto, sia per dimensioni che
>> per dinamica si vede addirittura lo "sfondamento"

> che razza di poVco, il dildo non ti bastava più e adesso ti infili
> addirittura i siluri, ci credo che poi ti si vede lo sfondamento.


LoL :-D
massivan (30.11.2017, 01:44)
scoperto nel bacino di carenaggio, dopo il recupero.
Leonardo Serni (30.11.2017, 09:41)
On Thu, 30 Nov 2017 00:44:11 +0100, "massivan" <nstlva> wrote:

>scoperto nel bacino di carenaggio, dopo il recupero.
>


Se il Kursk sia stato affondato da un siluro non lo so; potrebbe anche darsi,
non mi intendo molto né di sottomarini, né di siluri.

Però non me ne intendo neanche così poco da pensare che i siluri facciano nei
loro bersagli dei fori circolari, tipo proiettili. E inoltre mi sembra che se
un siluro penetra in un sottomarino, e vi esplode - o innesca una sequenza di
esplosioni - tutto ciò avvenga vicino al foro d'entrata e non venti metri più
verso la prua. In fondo il siluro è pieno di esplosivo.

Leggo che sarebbe stato un "siluro MK 48", sparato da un sommergibile USA, il
Memphis o il Toledo, e gli USA hanno confermato che i sommergibili erano lì e
i loro siluri erano dei MK 48... però questo non basta: uno dei marinai aveva
un coltellino svizzero in tasca [me lo sono inventato, ma è plausibile], però
questo mica vuol dire che il foro l'abbia fatto un coltellino svizzero.

La domanda che ti dovresti fare è - "Un siluro MK 48 fa dei buchi rotondi nei
propri bersagli quando esplode la sua testata con 1200 libbre di esplosivo ad
alto potenziale?".



Se è stato un siluro, perché io ci creda dovresti sceglierti un siluro almeno
dieci volte più piccolo. Ma comunque, il segno sarebbe il disastro che vedo a
destra, verso prua, non certo quel foro rotondo.

Se tu mi volessi dire che il Toledo era equipaggiato con un rostro... sarebbe
già più credibile.

Leonardo
Bhisma (30.11.2017, 11:58)
Leonardo Serni wrote:

> > scoperto nel bacino di carenaggio, dopo il recupero.
> >

> Se il Kursk sia stato affondato da un siluro non lo so; potrebbe
> anche darsi, non mi intendo molto né di sottomarini, né di siluri.


Se quel foro che fanno vedere nel filmato è stato provocato da un MK
48, allora io al solito sono lady D (resuscitata) :-D

Il MK 48 è una bestiola lunga 6 metri, larga mezzo metro e con una
testata di quasi 300 kg d'alto esplosivo. Gli effetti sullo scafo
esterno (leggero se ricordo bene) sarebbero stati molto più devastanti
di un foro del genere, ma probabilmente non sarebbero stati sufficienti
ad affondare un sottomarino progettato proprio per la resistenza ad
impatti *esterni* del genere.

Da notare che anche se nel filmato cercano di farlo vedere il meno
possibile, il foro non è così circolare come dicono loro.
Sulle sue cause ci sono due possibilità molto meno assurde:

a) un danno strutturale conseguente allo sventramento della prua

b) che sia uno dei *26* (ventisei) fori praticati nello scafo del Kursk
dai sub della ditta olandese che ha recuperato il relitto per
innestarci degli "arpioni" a cui collegare i cavi per sollevare lo
scafo.

(Mooooolto ad occhio e croce da non addetto ai lavori, mi pare più
probabile la seconda: il foro prosegue con uno squarcio in verticale
che a lume di naso mi parrebbe compatibile con la successiva trazione
verso l'alto esercitata da cavo e arpione)

Sul Kursk ci sono molti punti poco chiari, a causa anche del segreto
militare eccetera. Per esempio perché i russi non hanno voluto che gli
olandesi recuperassero anche la prua?

Ma ovviamente su questo ci sono molte spiegazioni possibili, mentre la
ricostruzione ufficiale, esplosione del propellente di un siluro
all'atto del lancio da parte del Kursk a causa di un malfunzionamento
(prima esplosione registrata sia da occidentali che da russi, più
leggera, valutata intorno ai 100 kg di TNT come potenza) seguita da
esplosioni delle testate all'interno del sottomarino stesso (una per
gli occidentali o forse due per i sovietici, valutate intorno ai 300 kg
di TNT) che hanno fatto saltare la prua del battello, particolarmente
devastanti perché avvenute all'interno del battello stesso, è
ragionevolissima.
Ed è congrua anche con altri fatti, come l'orario dell'esplosione
avvenuta più o meno nel momento in cui ci si aspettava il lancio di un
siluro da esercitazione dal Kursk, il ritrovamento sul relitto di
tracce combuste di propellente da siluro, la mancata compromissione dei
compartimenti di poppa in cui alcuni marinai hanno potuto sopravvivere
ancora dopo esplosione e affondamento eccetera.

Quanto alla presenza di sottomarini nucleari occidentali in area per
spiare le esercitazioni, fa parte delle regole del gioco: i russi fanno
lo stesso quando possono.
Arne Saknussemm (30.11.2017, 12:39)
On Thu, 30 Nov 2017 09:58:33 -0000 (UTC)
"Bhisma" wrote in it.discussioni.misteri
<xn0ky30hp9lujou000>:

> Sul Kursk ci sono molti punti poco chiari, a causa anche del segreto
> militare eccetera. Per esempio perché i russi non hanno voluto che gli
> olandesi recuperassero anche la prua?
> Ma ovviamente su questo ci sono molte spiegazioni possibili, mentre la
> ricostruzione ufficiale, esplosione del propellente di un siluro
> all'atto del lancio da parte del Kursk a causa di un malfunzionamento




sembra, si dice, si mormora, che durante la sperimentazione iniziale,
diversi esemplari del "siluro a razzo" siano esplosi a causa di difetti
del propulsore, mi sorge il sospetto che il Kursk stesse sperimentando
qualcosa del genere e questo spiegherebbe anche il perchè i russi non
hanno voluto recuperare la prua che potrebbe contenere altri siluri di
quel tipo
Arne Saknussemm (30.11.2017, 12:45)
On Thu, 30 Nov 2017 11:39:44 +0100
"Arne Saknussemm" wrote in it.discussioni.misteri
<20171130113944.00006575>:

> On Thu, 30 Nov 2017 09:58:33 -0000 (UTC)
> "Bhisma" wrote in it.discussioni.misteri
> <xn0ky30hp9lujou000>:
>
> sembra, si dice, si mormora, che durante la sperimentazione iniziale,
> diversi esemplari del "siluro a razzo" siano esplosi a causa di
> difetti del propulsore, mi sorge il sospetto che il Kursk stesse
> sperimentando qualcosa del genere e questo spiegherebbe anche il
> perchè i russi non hanno voluto recuperare la prua che potrebbe
> contenere altri siluri di quel tipo


ad ogni modo...



:)
Synth Mania (30.11.2017, 18:00)
massivan <nstlva> ha scritto:

> scoperto nel bacino di carenaggio, dopo il recupero.
>


Mi sembra che il siluro ci possa star tutto, sia per dimensioni che per
dinamica (si vede addirittura lo "sfondamento" del rivestimento metallico
verso l'interno dello scafo!)...
Un siluro inerte da esercitazione o in prova, o che cmq non è esploso,
probabilmente lanciato dagli stessi russi, che ha poi provocato il
disastro (in che modo lo sa solo chi c'era)... :-D

<https://tinyurl.com/ybv8ovcz>

S.M.

* * * * *
Arne Saknussemm (30.11.2017, 18:08)
:: On Thu, 30 Nov 2017 08:41:30 +0100
:: (it.discussioni.misteri)
:: <2gdv1dl21h7gdof6p3t0clf7kdjec6179m>
:: Leonardo Serni <lserni> wrote:

> Se il Kursk sia stato affondato da un siluro non lo so; potrebbe
> anche darsi, non mi intendo molto né di sottomarini, né di siluri.


ah beh, alloooora :D
> Però non me ne intendo neanche così poco da pensare che i siluri
> facciano nei loro bersagli dei fori circolari, tipo proiettili.


ma neanche, un foro circolare ci sta se il proiettile colpisce un
qualcosa di relativamente morbido, ma nel caso di un siluro, che porta
una testata *esplosiva* un foro netto come quello è impensabile

> E inoltre mi sembra che se un siluro penetra in un sottomarino, e vi
> esplode - o innesca una sequenza di esplosioni - tutto ciò avvenga
> vicino al foro d'entrata e non venti metri più verso la prua. In
> fondo il siluro è pieno di esplosivo.


infatti, ma già il foro netto esclude che si possa essere trattato di
un siluro

> Se tu mi volessi dire che il Toledo era equipaggiato con un rostro...
> sarebbe già più credibile.


Ah già, ma a questo punto siamo sicuri che si fosse trattato del Toledo
e non del Nautilus :) ?

Discussioni simili