faretesto > arti.musica.* > arti.musica.strumenti.chitarra

Peter (01.01.1970, 02:00)
Gene <no.sp> ha scritto:
[..]
> le guerra dei link? Purtroppo a me discussioni del tenore di "mi ha
> detto mio cuggino" o " ho letto su internet" non interessano. Tu hai
> detto che la tua funzionava e sono contento per te.


I legni...ah ok.
Ciao :-D
Peter (01.01.1970, 02:00)
Gene <no.sp> ha scritto:
> Scriveva peter lunedì, 13/11/2017:
> Quindi una normale personalizzazione è da considerarsi un difetto?
> Allora devi prendere una chitarra con i tasti che non si consumano e se
> vuoi l'action bassissima deve avere una tastiera con un radius che vada
> da 12 a 14.
> Sono d'accordo. Fortunatamente la mia e quella degli altri che hanno
> scritto qui non ha questo problema.


Tieni conto che io sono molto pignolo
Peter (01.01.1970, 02:00)
Fenderpassion61 <fenderpassion> ha scritto:

> Una qualsiasi chitarra che sia
> degna di essere tale costa dai 1200 in >su, e vale per tutte neh


BUAHHAAHAJAAAJAHJJJAHHHHHAHHAAHHHHAHHAAAAAAAAAHHHH :-D
Peter (01.01.1970, 02:00)
"Magilla ??" <magilla> ha scritto:
> mancava da tempo una discussione fender vs tutti


Torna a giocare, bambino. Ripassa quando avrai >1200 euro :-D
Peter (01.01.1970, 02:00)
Gene <no.sp> ha scritto:
> peter ha pensato forte :
> Guarda che nessuno qua ha cercato di farti comprare una Fender.
> Fai bene a prendere la chitarra che più ti piace.
> La campagna anti-Fender, dopo averne tessuto le lodi tempo fa, l'hai
> lanciata tu.
> Sei peggio degli ex-fumatori che adesso che hanno cambiato bandiera
> devo fare due coglioni così appena ci si accende una sigaretta.
> Peggio perchè nessuno parlava di Fender ma tu ce la metti in mezzo
> comunque per poter spiegare quanto schifo faccia.


Guarda che io tengo conto anche dei 4 gatti fenderisti
personalizzatori dell'ng, non ho preconcetti aprioristici
peter (12.11.2017, 21:14)
Caro Gene, ti propongo qui sotto una delle tante recensioni di
chitarristi delusi da fender, non parliamo di gente miliardaria che può
permettersi chitarre vintage da 150.000 euro, ma di chitarristi comuni,
come dici tu dei perfetti "signor nessuno" che però chissa perchè sono
veramente tanti...io la sottoscrivo parola per parola: ho posseduto due
stratocaster "da poveri" un'american special, e una classic player, se
si può definire povera una chitarra che costa come uno stipendio da
operaio in lire. Inoltre una telecaster worn road, anch'essa "da poveri
ma non troppo" visto che costava mi pare 900 eurozzi.

In fondo le ho amate-odiate, le ho suonate, le ho smontate e rimontate,
perchè c'era sempre qualche cosa che non andava (specialmente nelle
strato). Note morte, buzz, intonazione approssimativa, alla fine dopo
averci speso varie centinaia di euro le ho rese suonabili ma appunto a
caro prezzo, e con ore di lavori casalinghi, e comunque alla fine le ho
vendute tutte, un po' perchè come sai ora suono roba poco affine al
mondo fender, ma in fondo anche perchè non mi hanno mai "stregato" sul
serio.

La mia Ibba 8 corde non ha alcun tipo di aura magica, non ha tradizione,
è (orrore) indonesiana, non l'ha suonata nessun dio del passato, ma è
maledettamente onesta, fatta maledettamente bene, e per bene intendo
curata, dritta, non sghemba, non mi prende per i fondelli, mi dice che i
miei soldi li ho spesi bene. Non mi è mai passato per l'anticamera del
cervello modificare alcunchè, (ho solo montato gli strapslock perchè
voglio essere sicuro di non danneggiarla) perchè quando hai tra le mani
una roba che funziona bene non la ritocchi manco morto. Soprattutto non
mi è mai passato per l'anticamera del cervello reliccarla (come invece
ho fatto con le strato) per andare a scimmiottare una qualche
fantasmatica chitarra del passato che solo per il fatto di essere stata
maltrattata possa darmi l'illusione di suonare bene. Possibile che per
essere stregato da una chitarra di casa fender si debbano
obbligatoriamente spendere 3000, 4000, 5000 euro?? Ok possibile, ma vedo
che tra   i miei conoscenti fenderiani ricchi (e bravi) non c'è una sola
custom shop che non sia stata modificata, a volte in modo sostanziale,
quindi aumentando la spesa di almeno un terzo. Ma perchè?

"Scusate, ma proprio non potevo non dirlo.

Se questo topic dovesse essere fuori luogo, prego Alnico di chiuderlo,
ma l'unico scopo con cui l'ho aperto è per riportarvi la mia esperienza.

Chi ha guardato la mi strumentazione, si ricorda che avevo comprato una
Strato Mex Classic 50, ottima chitarra per quel che costa, ma con dei
limiti probabilmente intrinsechi alla natura dello strumento.

Passo ai fatti; la strato classic 50 l'ho venduta con l'intenzione di
prendere una sorella, ma questa volta made in USA.

Oggi sono andato dal mio negoziante intenzionato a portarmene una a
casa; la mia scelta era ricaduta su due modelli alquanto differenti tra
loro. Una American Special ed una American DeLuxe. Imbracciata la
chitarra, inizio a strimpellare qualcosa sulla American Special. La
prima sensazione è stata quella di avere per le mani uno strumento non
molto differente (se non per niente) dalla mia Mexico, a cui avevo
montato i medesimi PU, cioè i texas special. Già quì la prima delusione,
visto che la messicana costa intorno alle 570 euro e l'american special
730. La liuteria dello strumento è pressocchè identica, fatta eccezzione
per qualche rifinitura, ma i "classici" difetti fender c'erano tutti,
come ad esempio la tastiera non troppo precisa dopo il 14esimo tasto
(bending stoppati).

Dopo 5 minuti decido di passare al lusso, cioè alla DeLuxe....per chi
non lo sapesse, chitarra da 1336 euro, con caratteristiche di tutto
rispetto: meccaniche autobloccanti, roller nut, ponte a due pivot, PU
noisless, circuitazione particolare, e cosa che mi aveva affascinato,
COMPOUND RADIUS.

Quest'ultimo, come riportato dal sito fender, finalmente risolve il
problema delle note stoppate dopo il 12esimo tasto. Ci tengo a precisare
che proprio il sito Fender riporta queste esatte parole....quasi un
ammissione di colpa. Imbracciata la chitarra, apprezzo subito la
silenziosità dei PU, le rifiniture quasi ottime (dico quasi perchè
l'esemplare in questione, in controluce presentava come dei solchi sotto
il trasparente) e il buon suono (non eccezzionale) dello
strumento....cmq, non lontanissimo dalla mia modestissima messicana
equipaggiata con Texas. Dopo un paio di lick al settimo tasto, inizio a
scendere verso il 15esimo.

Quando provo una chitarra, per valutarne la bontà del posizionamento
tasti, eseguo sempre un piccolo test; il test in questione è l'assolo di
The Final Cut dei Floyd. Per chi non lo conoscesse consiglio di
ascoltarlo perchè splendido, ma la particolarità di questo assolo del
buon David è che nell'ultimo bending sale di un tono e qualcosina. Ora,
se la chitarra in questione ha i tasti posizionati come si deve, nessun
problema, il bending non si smorza....cosa che purtroppo è successa
sulla(e) chitarra(e) in questione.

E MENO MALE CHE DOVEVA AVERE IL COMPOUND RADIUS!!!

Molti di voi storceranno il naso, altri penseranno ad un piccolo difetto
ad una mia pippa mentale, ma personalmente da una chitarra che costa
1336 euro, mi aspetto molto di meglio....e certamente non mi aspetto che
le note nei bending si stoppino. Certamente, bastava portarla da un
liutaio e il tutto si sarebbe risolto, ma in una chitarra di tale
caratura e per di più nuova, io lo trovo inaccettabile. Ci tengo a dire
che l'action era media, intorno ai 1,5/2 mm.

Con questo che voglio dire?? Probabilmente nulla, perchè non sono nè
proprietario di nessun marchio concorrente alla Fender, e nè me ne viene
niente in tasca. Su 4 chitarre, e ripeto 4, tutte quante presentavano lo
stesso difetto....coincidenze? sfortuna? Setup?

Io ci tengo a dire solo una cosa; la mia Gibson l'ho presa a scatola
chiusa, senza provarla. Appena aperta per prima cosa ho fatto il mio
solito test.....ovviamente superato senza la minima incertezza. Le note
non si stoppano manco se le tiri fino al Mi basso....e ci tengo a dire
che come la chitarra è arrivata, è tutt'ora, l'unica cosa che ho fatto,
è stata quella di abbassare un pò lo stop tail, un pò troppo alto per i
miei gusti....pure le ottave erano e sono perfette di fabbrica.

Forse sarò stato fortunato, non lo sò, ma personalmente ripeto quanto
già detto in altro Topic....liuteristicamente parlando, le Gibson sono
una altro pianeta....e per il momento, per quanto mi riguarda, la Fender
tale qualità la vede con il binocolo....proprio come si guardano gli
altri pianeti.

Inutile dire che son tornato a casa a mani vuote, ma con un pensiero in
testa:

MA PER AVERE UNA FENDER FATTA COME SI DEVE, DEVO COMPRARE UNA CUSTOM SHOP???

Scusate la molto probabile inutilità del post, ma da chitarrista con
tanta voglia di Strato, sono rimasto molto deluso."
massivan (12.11.2017, 21:49)
> "peter"

> Quando provo una chitarra, per valutarne la bontà del posizionamento
> tasti, eseguo sempre un piccolo test; il test in questione è l'assolo di
> The Final Cut dei Floyd. Per chi non lo conoscesse consiglio di ascoltarlo
> perchè splendido, ma la particolarità di questo assolo del buon David è
> che nell'ultimo bending sale di un tono e qualcosina. Ora, se la chitarra
> in questione ha i tasti posizionati come si deve, nessun problema, il
> bending non si smorza....cosa che purtroppo è successa sulla(e)
> chitarra(e) in questione.


> E MENO MALE CHE DOVEVA AVERE IL COMPOUND RADIUS!!!


> Molti di voi storceranno il naso, altri penseranno ad un piccolo difetto
> ad una mia pippa mentale, ma personalmente da una chitarra che costa 1336
> euro, mi aspetto molto di meglio....e certamente non mi aspetto che le
> note nei bending si stoppino.


"massivan"

Io non tiro le corde, ma con i video ho visto Strato che stoppano e ho
provato
con la IRIN...e non stoppa per nulla, in piu', ho scoperto da poco, il
capotasto
che sembra plasticaccia e' di osso, giusto da levigare un pochino.

Ecco che la derelitta da 41 Euro spedita (ancora Cenerentola) inizia a
mostare le
sue futire virtu'. I buzzi sono spariti accordandola con il diapason giusto.
Gene (13.11.2017, 12:55)
peter ha spiegato il 12/11/2017 :
> Caro Gene, ti propongo qui sotto una delle tante recensioni di chitarristi
> delusi da fender, non parliamo di gente miliardaria che può permettersi
> chitarre vintage da 150.000 euro, ma di chitarristi comuni, come dici tu dei
> perfetti "signor nessuno"


Guarda che il signor Nessuno era riferito a quello dell'articolo che
sembra conoscere la produzione Fender a 360° ma probabilmente parla un
po' per sentito dire. Chi parla delle proprie esperienze dirette ha
tutto il mio rispetto.

[..]
> Note morte, buzz, intonazione approssimativa, alla fine dopo averci speso
> varie centinaia di euro le ho rese suonabili ma appunto a caro prezzo, e con
> ore di lavori casalinghi, e comunque alla fine le ho vendute tutte,


Chissà in cosa avrà speso centinaia di euro per renderle suonabili.
Non so cosa dire. Dopo aver cambiato ponte (con un Fender della serie
più scrausa, la Standard) e meccaniche, certi difetti non li ha più
neanche la Squier.

> un po'
> perchè come sai ora suono roba poco affine al mondo fender, ma in fondo anche
> perchè non mi hanno mai "stregato" sul serio.


Che sia questo il problema maggiore?

> [..]
> MA PER AVERE UNA FENDER FATTA COME SI DEVE, DEVO COMPRARE UNA CUSTOM SHOP???


Imho, no ma magari sono io di bocca buona.
Io, come già detto, ho preferito prendere solo i legni Fender per
metterci l'hardware che volevo senza sprecare le cose che non mi
interessavano. La chitarra mi è venuta a costare poco meno di 1000 euro
e con quella cifra avrei potuto prendere una American Standard ma non
sarebbe stata la chitarra che volevo.
Io non ho capito di cosa stiamo discutendo, forse dovrei fare anch'io
le guerra dei link? Purtroppo a me discussioni del tenore di "mi ha
detto mio cuggino" o " ho letto su internet" non interessano. Tu hai
detto che la tua funzionava e sono contento per te.
Gene (13.11.2017, 17:19)
Sembra che Peter abbia detto :
> Gene <no.sp> ha scritto:
> I legni...ah ok.


Anche due pickup su tre e i pots (CTS).

> Ciao :-D


Ciao
Fenderpassion61 (13.11.2017, 20:50)
Il 12/11/2017 20:14, peter ha scritto:

> Scusate la molto probabile inutilità del post, ma da chitarrista con
> tanta voglia di Strato, sono rimasto molto deluso."


Caro Peter. Ti rispondo perchè ho una normalissima Fender Stratocaster
mod. anniversary 40° colore rosso. L'ho comprata nel '95 usata per
950.000 lire. Ne avevo provate altre prima ma questa mi è piaciuta di
più. Manico in acero e ponte a due Pivot.
Prima di tutto un consiglio: stai lontano dalle Stratocaster, se parli
così non fanno per te.
Seconda cosa: Ma quante pippe che ti fai...
La mia chitarra è perfetta. Non perde l'accordatura neanche se la butti
nella vasca da bagno, il ponte funziona bene e le corde non si stoppano.
Ma se po' sapere che cacchio gli fai alle chitarre?
Quando le corde si stoppano i motivi possono essere tanti ma quello che
mi viene in mente per primo è l'azione troppo bassa. Tra l'altro la
corda bassa frusta come una bestia sui tasti ammazzando l'attacco. Io
l'unica modifica che gli ho fatto alla mia è montare un minihumbucker da
8 Kohm al ponte per avere un po' più di spinta nell'assolo di
confortably numb. Fine. Gli altri due PU sono quelli originali.
Non dico che non ci ho mai fatto esperimenti sopra, ma alla fine sono
sempre ritornato all'ovile. Nei generi Pop Rock la Strato zompa fuori
dal mix come un ghepardo, non c'è storia. Se invece devi fare Gary Moore
ci vuole una Gibson, anche se non è vietato fare l'incontrario.
Sul discorso qualità io non ho nulla da dire. E' ancora tutta intera,
con qualche botta. Manico dritto e meccaniche ben funzionanti.
Prima di giudicare una chitarra bisogna portarla a fare un setup e
cambio corde oppure farlo da soli se si è capaci, poi si può parlare.
La Strato ha il suo suono e va bene così.
Per quanto riguarda invece il mito Custom Shop io non ci credo, sono
solo chitarre con suoni diversi che richiamano maggiormente i miti del
passato. Tutto il resto è fluffa. Una chitarra col manico avvitato non
può costare 4000 euro. I legni fanno, non discuto, ma quelle cifre li
sono immotivate. Il relic poi è una strunzata micidiale, ma non lo
capite che con la storia del relic se gli cade per terra una chitarra
durante il montaggio gli ficcano due colpi di cartavetro e ve la vendono
lo stesso?
Enzo Lombardo (13.11.2017, 21:12)
Condivido ciò che ha scritto Fenderpassion, aggiungo che ho una StratoAmerican Standard del 91 e una Tele Squier dell 85 e non ho mai avuto problemi di note stoppate o altro.
Enzo Lombardo (13.11.2017, 21:23)
Dimenticavo, nel solo di Another brick in the wall seconda parte, bending di due toni senza stop.
Sia sulla Strato che sulla Tele.
peter (13.11.2017, 21:25)
Il 13/11/2017 19:50, Fenderpassion61 ha scritto:
>  Io l'unica modifica che gli ho fatto alla mia è montare un
> minihumbucker da 8 Kohm al ponte


non è poco. E comunque io voglio una chitarra dove l'action non sia un
problema MAI, ma solo una mia scelta personale.
Possiamo girarla come vogliamo ma una chitarra che ti obbliga a
un'action alta è perchè ha dei problemi (congeniti oppure acquisiti).
Fenderpassion61 (13.11.2017, 22:17)
Il 13/11/2017 20:25, peter ha scritto:
> Il 13/11/2017 19:50, Fenderpassion61 ha scritto:
> non è poco. E comunque io voglio una chitarra dove l'action non sia un
> problema MAI, ma solo una mia scelta personale.
> Possiamo girarla come vogliamo ma una chitarra che ti obbliga a
> un'action alta è perchè ha dei problemi (congeniti oppure acquisiti).


Tu non capisci.
Se vuoi correre come una bestia devi rivolgerti altrove, se vuoi il
timbro che ha la strato devi comprarti la Strato.
Ma la vuoi capire che un manico bombato ha più materiale di uno piatto e
il suono è anche in quelle cose. Una chitarra 22 tasti suona diversa da
una a 24 a parità di modello e un manico in acero suona diverso da uno
in acero con tastiera in palissandro, e si sente...e se non lo senti c'è
qualcosa che non va.
Le note stoppate comunque le ho sentite fare anche ad una wasburn, tipo
una RG per intenderci, e allora? Se la chitarra la regola un
bimbominchia non ce n'è. E ho visto anche Strato con l'action bassa.
E poi l'action bassa dura due giorni perchè appena consumi i tasti
cominciano i problemi. E anche sul consumo dei tasti c'è qualcosa da
dire perchè se li consumi come i niubbi che li scavano perchè non fanno
i vibrati hai problemi ancora più grossi.
E' come in formula 1 tutto fa.
Enzo Lombardo (13.11.2017, 22:48)
Le mie hanno l?action bassa.
C?è chi dice che è troppo bassa ma a me va benissimo.

Discussioni simili