faretesto > istruzione.* > istruzione.scuola

Catrame (10.01.2018, 19:08)
Il pestaggio si č svolto sotto gli occhi degli altri studenti e i
carabinieri hanno denunciato la coppia

I genitori di un ragazzo di una scuola siciliana hanno aggredito
l'insegnante di educazione fisica a calci e pugni rompendogli una
costola. Il professore č quindi stato costretto a ricorrere alle cure
dei medici in ospedale. E' accaduto ad Avola (Siracusa), all'istituto
Vittorini, dopo che il docente aveva rimproverato il ragazzo. Il
pestaggio si č svolto sotto gli occhi degli altri studenti e i
carabinieri hanno denunciato la coppia.
Gennaro (10.01.2018, 19:22)
Il 10/01/2018 19:08, Catrame ha scritto:
> Il pestaggio si č svolto sotto gli occhi degli altri studenti e i
> carabinieri hanno denunciato la coppia
> I genitori di un ragazzo di una scuola siciliana hanno aggredito
> l'insegnante di educazione fisica a calci e pugni rompendogli una
> costola. Il professore č quindi stato costretto a ricorrere alle cure
> dei medici in ospedale.


Ma se lui si fosse difeso colpendo gli aggressori cosa sarebbe successo?
Father McKenzie (12.01.2018, 06:43)
Il 10/01/2018 19:22, Gennaro ha scritto:
> Ma se lui si fosse difeso colpendo gli aggressori cosa sarebbe successo?


i titoli dei giornali sarebbero stati "Professore picchia genitori che
chiedevano spiegazioni sui continui rimproveri al figlio"
ilChierico (12.01.2018, 22:17)
On 12/01/2018 06:43, Father McKenzie wrote:

> i titoli dei giornali sarebbero stati "Professore picchia genitori che
> chiedevano spiegazioni sui continui rimproveri al figlio"


No, il titolo migliore sarebbe stato "Insegnante di educazione fisica
licenziato per evidente incapacita' muscolare" :-D
Gennaro (13.01.2018, 17:25)
Il 12/01/2018 06:43, Father McKenzie ha scritto:
> Il 10/01/2018 19:22, Gennaro ha scritto:
>> Ma se lui si fosse difeso colpendo gli aggressori cosa sarebbe successo?

> i titoli dei giornali sarebbero stati "Professore picchia genitori che
> chiedevano spiegazioni sui continui rimproveri al figlio" Oggi ho sentito che il docente sta pensando di lasciare l'insegnamento.


Non ho letto l'articolo quindi non so il contenuto esatto della sua
esternazione, ma mi veniva in mente che....

se ci fosse un'assicurazione apposita che prevedesse in casi come
questi le cure mediche ecc. per i docenti malmenati in primis a carico
del MIUR (che poi eventualmente si rifarebbe sui genitori ecc.),
forse allora ci sarebbe maggiore disponibilitā ed apertura a leggi
volte ad una maggiore tutela e ad un maggior rispetto nei confronti dei
docenti...

No?
Soviet_Mario (13.01.2018, 18:55)
Il 13/01/2018 17:25, Gennaro ha scritto:
[..]
> a leggi volte ad una maggiore tutela e ad un maggior
> rispetto nei confronti dei docenti...
> No?


ma hai letto le bozze di scontratto (zero soldi ma sanzioni ?)
Castighi rapidi e diretti se "hai rapporti" (ma di che cazzo
parlano ?) con studenti e genitori via social.
MA come, non era la disministra a parlare di uso dei
cellulari in classe, di animatori digitali e merda varia ?
Tre miliardi di persone usano i social, personalmente lo uso
proprio per lavoro, per distribuire e raccogliere dati
funzionali al lavoro, e mi vorrebbero multare per questo ?
Ma che mi dessero loro lo spazio web gratis allora, cazzo
vogliono questi mentecatti
Gennaro (14.01.2018, 12:47)
Il 13/01/2018 18:55, Soviet_Mario ha scritto:
> ma hai letto le bozze di scontratto (zero soldi ma sanzioni ?)


Giā l'impostazione ovvero non ci sono i soldi, per la parte economica si
vedrā, ma intanto ritocchiamo la parte normativa, č tutto dire...

> Castighi rapidi e diretti se "hai rapporti" (ma di che cazzo parlano ?)
> con studenti e genitori via social.


Pur ammesso che se ne possa parlare, un eventuale codice deontologico lo
dovrebbero decidere i docenti non gli altri.
Tra l'altro qualunque cosa che avvenisse al di fuori delle mura
scolastiche non rientra in un contratto di lavoro.
Altrimenti se fa parte del lavoro dell'insegnante, va retribuito.

> MA come, non era la disministra a parlare di uso dei cellulari in
> classe, di animatori digitali e merda varia ?


Lei li ammette per i ragazzi, per la loro crescita, per la loro
formazione... Agli insegnanti č vietato. Ti ricordi la circolare della
Gelmini rivolta ai docenti e non agli studenti? Stiamo sempre lā.

> Ma che mi dessero loro lo spazio web gratis allora, cazzo vogliono
> questi mentecatti

Non č quello il discorso. Per loro tu non dovresti avere rapporti con
genitori ed alunni al di fuori delle attivitā scolastiche e delle
modalitā decise da loro.
Ma spesso sono gli stessi genitori ed alunni che lo desiderano/esigono
(per le attivitā extracurricolari, per l'alternanza ecc.)
Discussioni simili