faretesto > diritto.* > diritto.internet

8tto (09.01.2013, 15:23)
Succede questo:

la suite Adobe CS2, per funzionare, si serviva di alcuni server per
verificarne la regolare attivazione.
Da dicembre scorso, tali server sono stati disattivati.
La "soluzione" di Adobe è riportata qui:


Riassumendo: disinstallate la vostra suite CS2 e reinstallatela
scaricandola e utilizzando i numeri di serie che trovate qui:



La domanda è: nel momento in cui Adobe rende disponibili al pubblico
software *e numeri di serie* per un suo sia pur datato prodotto, questo
di fatto risulta software libero? Abandonware?
Tenderei a dire libero.

La EULA (purtroppo ne ho trovata solo una di una versione più recente) è
qui:


La parte interessante:

2. Licenza software.
Se l’utente ha ottenuto il Software e i numeri di serie necessari da
Adobe oppure da un licenziatario
autorizzato di Adobe, e purché l’utente rispetti i termini del presente
contratto, Adobe concede all’utente
una licenza non esclusiva per l’installazione e l’utilizzo del Software
secondo le modalità descritte nella
Documentazione, come di seguito specificato.

Cosa ne pensate?
pot (09.01.2013, 16:09)
8tto <super8tto>:
>La domanda è: nel momento in cui Adobe rende disponibili al pubblico
>software *e numeri di serie* per un suo sia pur datato prodotto, questo
>di fatto risulta software libero? Abandonware?
>Tenderei a dire libero.


Libero è il software distribuito con il sorgente e con una licenza
software che esplicitamente ne consente la copia, la modifica e la
redistribuzione. Quindi no, siamo ben lontani dal software libero.
roberto (09.01.2013, 16:59)
8tto ha scritto:
-cut-

>
> La domanda è: nel momento in cui Adobe rende disponibili al pubblico


Tecnicamente sono disponibili al pubblico.[*]
Contrattualmente, ai suoi clienti già licenziatari della suite.

> software *e numeri di serie* per un suo sia pur datato prodotto, questo
> di fatto risulta software libero? Abandonware?
> Tenderei a dire libero.


Tecnicamente libero.
Contrattualmente, non cambia nulla, senza licenza, è uso illecito, IMHO.
[*] Pubblicati sul sito per evitare rogne ai clienti ufficiali, nel
momento di chiusura dei server di autenticazione, non distribuiti a
cani e porci.
8tto (10.01.2013, 09:48)
roberto wrote:

> Tecnicamente sono disponibili al pubblico.[*]
> Contrattualmente, ai suoi clienti già licenziatari della suite.

Cosa però che uno non può sapere, se capita su questa pagina:


> Tecnicamente libero.
> Contrattualmente, non cambia nulla, senza licenza, è uso illecito, IMHO.

Credo sia una questione piuttosto sottile, dal momento che se uno capita
su quella pagina, trova i link ai download delle applicazioni *e* i
numeri di serie per attivarle.
Durante l'installazione, si trova ad approvare una EULA che recita:

2. Licenza software.
Se l’utente ha ottenuto il Software e i numeri di serie necessari da
Adobe oppure da un licenziatario autorizzato di Adobe, e purché l’utente
rispetti i termini del presente contratto, Adobe concede all’utente una
licenza non esclusiva per l’installazione e l’utilizzo del Software
secondo le modalità descritte nella Documentazione, come di seguito
specificato.

Da nessuna parte si parla, nel contratto, di acquisto. Viene utilizzato
il termine "ottenuto".

>[*] Pubblicati sul sito per evitare rogne ai clienti ufficiali, nel
> momento di chiusura dei server di autenticazione, non distribuiti a
> cani e porci.

Che poi l'intento fosse quello, è palese. Hanno commesso, a mio avviso,
una leggerezza che permette a chiunque di utilizzare il loro software
senza violare il contratto da loro stessi redatto. Avrebbero ben potuto
limitare l'accesso a quella pagina ai soli utenti licenziatari,
chiedendo l'immissione del numero di serie originale.

Dopodiché, non sono un avvocato quindi la mia opinione vale pochissimo,
chiedevo appunto in questo newsgroup alla ricerca di un parere più
qualificato del mio.
pot (10.01.2013, 13:15)
8tto <super8tto>:
>roberto wrote:
>Cosa però che uno non può sapere, se capita su questa pagina:
>
>Credo sia una questione piuttosto sottile, dal momento che se uno capita
>su quella pagina, trova i link ai download delle applicazioni *e* i
>numeri di serie per attivarle.
>Durante l'installazione, si trova ad approvare una EULA che recita:


Io veramente, per prova, ho scaricato Acrobat Pro 8.0 per Windows e non
ho visto nessuna EULA, l'ha scaricato tranquillamente senza dir nulla...

Non so se funziona, visto che uso Linux, ma in effetti messo lì così si
può argomentare, secondo me con qualche ragione, che se Adobe l'ha messo
così in bella vista con i numeri di attivazione, è perché ha intenzione
di lasciarlo usare.

>Che poi l'intento fosse quello, è palese. Hanno commesso, a mio avviso,
>una leggerezza


Tutto è possibile, ma ci credo poco. Adobe non è una dittarella con
quattro impiegati, e se è vero che gli errori li può fare chiunque, è
anche vero che se non sono corretti rapidamente viene il dubbio che
errori non siano.
8tto (10.01.2013, 16:17)
pot (Francesco Potortì) wrote:

> Io veramente, per prova, ho scaricato Acrobat Pro 8.0 per Windows e non
> ho visto nessuna EULA, l'ha scaricato tranquillamente senza dir nulla...

Trovi la EULA nei file di installazione.
Ma in effetti, vedo ora che in Acrobat non c'è.
C'è nella Creative suite.

> Non so se funziona, visto che uso Linux, ma in effetti messo lì così si
> può argomentare, secondo me con qualche ragione, che se Adobe l'ha messo
> così in bella vista con i numeri di attivazione, è perché ha intenzione
> di lasciarlo usare.

Appunto.
Soprattutto quando nella licenza di parla di "ottenuto da Adobe" e non
"acquistato da Adobe".

> Tutto è possibile, ma ci credo poco. Adobe non è una dittarella con
> quattro impiegati, e se è vero che gli errori li può fare chiunque, è
> anche vero che se non sono corretti rapidamente viene il dubbio che
> errori non siano.

Infatti, ritengo che abbiano deciso sostanzialmente di lasciar libero
l'utilizzo di CS2, senza però ammetterlo esplicitamente.
Motivo per cui parlavo di abandonware.
Crononauta (10.01.2013, 19:11)
Il 10/01/2013 08:48, 8tto ha scritto:
> 2. Licenza software.
> Se l?utente ha ottenuto il Software e i numeri di serie necessari da
> Adobe oppure da un licenziatario autorizzato di Adobe, e purché l?utente
> rispetti i termini del presente contratto, Adobe concede all?utente una
> licenza non esclusiva per l?installazione e l?utilizzo del Software
> secondo le modalità descritte nella Documentazione, come di seguito
> specificato.
> Da nessuna parte si parla, nel contratto, di acquisto. Viene utilizzato
> il termine "ottenuto".


IMHO questo ti autorizza all'uso del software in una sorta di "comodato
d'uso gratuito", nulla di più.

Non ha niente a che vedere però con il software "libero": il software
"libero" si chiama così perché ti dà i sorgenti, la possibilità legale
di modificarli, nonché di ridistribuirlo liberamente nella forma
originale o modificata, con l'unico requisito di ridistribuirlo
parimenti in forma libera.

In questo caso sei solo autorizzato all'uso del software as is, restano
valide tutte le altre regole di copyright.
alex sbr (12.01.2013, 19:32)
8tto wrote:
> La domanda è: nel momento in cui Adobe rende disponibili al pubblico
> software *e numeri di serie* per un suo sia pur datato prodotto,
> questo di fatto risulta software libero? Abandonware?
> Tenderei a dire libero.


Qualcuno sul forum faceva notare che nella pagina di download della versione
giapponese



e' specificato correttamente che il download e' dedicato solo a chi ha già
una licenza regolare, ma non e' dato sapere se ci fosse fin da subito o se
sia stata inserita dopo il patatrack. Tuttavia a distanza di alcuni gg il
programma inizia ad essere presente su numerosi siti che raccolgono freeware
e adobe sembra non interessarsi piu' di tanto alla cosa, ne' sembra aver
messo limitazioni al download (peraltro sarebbe bastato mettere il dl senza
seriali e spedire via mail il seriale a chi poteva dimostrare di averne gia'
acquistato uno valido) o simili disclaimer sulle pagine nelle altre lingue.

Alex
Discussioni simili