faretesto > scienza.* > scienza.chimica

Luigi D. (11.02.2017, 15:22)
Qualcuno conosce una sotanzza fortemente corrosiva per il metallo. E
possibilmente non troppo difficoltosa da maneggiare?
Grazie
wakinian.tanka (11.02.2017, 22:17)
Il giorno sabato 11 febbraio 2017 14:22:46 UTC+1, Luigi D. ha scritto:
> Qualcuno conosce una sotanzza fortemente corrosiva per il metallo. E
> possibilmente non troppo difficoltosa da maneggiare?


L'acqua.

P.S. prima che tu fraintenda: non era una battuta.
Non hai specificato il metallo quindi prendo i metalli alcalini. Addirittura il potassio ed il cesio possono esplodere violentemente a contatto dell'acqua...

P.S.2 la mia risposta serviva a farti capire che si devono fare domande piu' precise per ottenere risposte adeguate.
allegriiiii (12.02.2017, 08:12)
Cloro, anche in candeggina. Ma come gas li sbriciola
Luigi D. (12.02.2017, 20:52)
allegriiiii <allegriiiii> ha scritto:

> Cloro, anche in candeggina. Ma come gas li sbriciola

ok grazie. Il problema è che non posso immergere il metallo ma devo
semplicemente baganre il metallo con il cloro (immagino sia soluzione di
acido cloridrico) e poi lasciarlo all'aria.
Si otterebbe ugualemte un effetto sensibile?
BlueRay (12.02.2017, 21:44)
Scusa, ma esiste un solo metallo in chimica?
Nemmeno nel medioevo dicevano "il metallo".
Soviet_Mario (12.02.2017, 22:31)
On 12/02/2017 20.44, BlueRay wrote:
> Scusa, ma esiste un solo metallo in chimica?
> Nemmeno nel medioevo dicevano "il metallo".


sembra magari che voglia fare un dispetto al vicino :)
Luigi D. (12.02.2017, 23:22)
BlueRay <blupanther> ha scritto:

> Scusa, ma esiste un solo metallo in chimica?
> Nemmeno nel medioevo dicevano "il metallo".


ferro e acciaio.
Soviet_Mario (13.02.2017, 01:21)
On 12/02/2017 22.22, Luigi D. wrote:
> BlueRay <blupanther> ha scritto:
>> Scusa, ma esiste un solo metallo in chimica?
>> Nemmeno nel medioevo dicevano "il metallo".

> ferro e acciaio.


allora vanno bene tutti gli acidi minerali concentrati.
Per renderli più corrosivi, bisognerebbe formare un gel con
qualche additivo, in modo che non colassero.
Avendo fretta, va meglio l'acido nitrico, o quello perclorico.
BlueRay (13.02.2017, 10:54)
Il giorno lunedì 13 febbraio 2017 00:21:03 UTC+1, Soviet_Mario ha scritto:
> On 12/02/2017 22.22, Luigi D. wrote:


> > ferro e acciaio.

> allora vanno bene tutti gli acidi minerali concentrati.


Ma l'acido nitrico deve essere diluito se no e' possibile che non gli faccia un bel niente (passivation...).
Luigi D. (13.02.2017, 21:02)
Soviet_Mario <SovietMario> ha scritto:

> allora vanno bene tutti gli acidi minerali concentrati.
> Per renderli più corrosivi, bisognerebbe formare un gel con
> qualche additivo, in modo che non colassero.
> Avendo fretta, va meglio l'acido nitrico, o quello perclorico.


A fare i dispetti ai vicini non ci avevo pensato però adesso che mi ci fai
pensare devo dire che l'idea ha un suo fascino....

Fare il gel per renderlo l'acido aderente al ferro dal momento che non può
essere immerso? Ma dove si trovano gli additivi?
E l'insieme sprigiona vapori tossici? (capirai che se per fare i dispetti ai
vicini, devo morire io, non vale più la pena... -))
Soviet_Mario (13.02.2017, 21:55)
On 13/02/2017 09.54, BlueRay wrote:
> Il giorno lunedì 13 febbraio 2017 00:21:03 UTC+1, Soviet_Mario ha scritto:
>> On 12/02/2017 22.22, Luigi D. wrote:
>>> ferro e acciaio.

>> allora vanno bene tutti gli acidi minerali concentrati.

> Ma l'acido nitrico deve essere diluito se no e' possibile che non gli faccia un bel niente (passivation...).


potrebbe darsi ... il termine "passivo" in senso proprio
all'acciaio normale al carbonio non si adatta bene, o al
limite si può applicare al campo basico (pH > 12,5).

L'unico ossido compatto e aderente, la calamina, si forma di
preferenza a caldo, in condizioni anidre e con una quantità
di ossigeno modesta (es. trafilamenti con olio minerale).

Però cmq si potrebbe rallentare l'attacco se i sali prodotti
(nitrato ferrico) fossero poco solubili in un acido nitrico
molto concentrato e assai meglio in acqua.
Cambiano anche molto le cinetiche e i prodotti di riduzione
(ma questo importa meno)

Col piombo stesso un po' questo in effetti avviene :
conviene usare un acido 1:1 piuttosto che il concentrato.
Soviet_Mario (13.02.2017, 22:15)
On 13/02/2017 20.02, Luigi D. wrote:
> Soviet_Mario <SovietMario> ha scritto:
>> allora vanno bene tutti gli acidi minerali concentrati.
>> Per renderli più corrosivi, bisognerebbe formare un gel con
>> qualche additivo, in modo che non colassero.
>> Avendo fretta, va meglio l'acido nitrico, o quello perclorico.

> A fare i dispetti ai vicini non ci avevo pensato


se se dicono tutti così :)

> però adesso che mi ci fai
> pensare devo dire che l'idea ha un suo fascino....


ah poco ma sicuro, ho quasi nostalgia di quando ebbi vicini
(scherzo al cubo eh)

> Fare il gel per renderlo l'acido aderente al ferro dal momento che non può
> essere immerso? Ma dove si trovano gli additivi?


beh, additivi gelificanti / addensanti, se ne trovano, ma
non molti potrebbero essere adatti. Ad es. all'acido nitrico
probabilmente ben pochi lo sono.

Bisognerebbe trovare qualcosa che non sia proteico (tampona
il pH) o peggio alcalino (come alginati salini).
Potrebbe fungere, trovandola, la poliacrilammide, forse
anche l'agar-agar (non ho controllato e non sono sicuro "a
memoria" se fosse un polisaccaride acido ...).
Potrebbe andare anche la neve artificiale che usano negli
assorbenti (mi pare sia poliacrilato di sodio, che si mangia
una gran quantità di acido solo per neutralizzare
l'alcalinità, ma in seguito, se resta disperso, potrebbe
andare come viscosante, è acido-stabile.

> E l'insieme sprigiona vapori tossici? (capirai che se per fare i dispettiai
> vicini, devo morire io, non vale più la pena... -))


beh l'acido nitrico si, butta fuori la peggio porcheria.
L'acido cloridrico non molto, il solforico ancora meno
(salvo usare il concentrato, che però ti massacra il
viscosante).

Non ho mai cercato, ma anche l'acido borico forse potrebbe
viscosare, magari facendo un miscelone in acido solforico
quasi bollente.

Già che si discetta allegramente, l'acido polifosforico
(PPA) è già molto viscoso di suo, ma non lo sceglierei come
aggressivo : anzi c'è il rischio che al ferro e allo zinco
li fosfati pure, dando azione protettiva invece che
corrosione spinta.

di più nin zo :-\
Renato (13.02.2017, 22:21)
> On 13/02/2017 20.02, Luigi D. wrote:

> beh l'acido nitrico si, butta fuori la peggio porcheria. L'acido cloridrico
> non molto, il solforico ancora meno (salvo usare il concentrato, che però
> ti massacra il viscosante).
> Non ho mai cercato, ma anche l'acido borico forse potrebbe viscosare,
> magari facendo un miscelone in acido solforico quasi bollente.
> Già che si discetta allegramente, l'acido polifosforico (PPA) è già molto
> viscoso di suo, ma non lo sceglierei come aggressivo : anzi c'è il rischio
> che al ferro e allo zinco li fosfati pure, dando azione protettiva invece
> che corrosione spinta.
> di più nin zo :-\


Ma che pippone!
A che pro?
Soviet_Mario (13.02.2017, 23:07)
On 13/02/2017 21.21, Renato wrote:
> Ma che pippone!
> A che pro?


per inaugurare il new deal, ti insignisco il premio rapidità
nell'entrata in killfile :)
Buona permanenza
Renato (13.02.2017, 23:42)
> On 13/02/2017 21.21, Renato wrote:
> per inaugurare il new deal, ti insignisco il premio rapidità nell'entrata in
> killfile :)
> Buona permanenza


E perche' mai? permaloso oltre misura oppure ti credi
onnipotente?
Mah valli a capire certi personaggi.

Discussioni simili