faretesto > discussioni.* > discussioni.consumatori.tutela

Roberto Deboni DMIsr (02.12.2019, 23:22)
Una proposta socialfascista di ARERA:

<https://www.arera.it/it/docs/19/467-19.htm>

"sociale" nel senso che si vogliono prendere
soldi dai contribuenti per dargli agli amici

"fascista" perche' lo Stato (e le aziende
distributrici, che come "aziende private" nel
sistema fascista sono strumenti dello Stato,
ovviamente in cambio di lauti guadagni) si
e' inventata una sibillina commistione tra
condominio (con gli amminstratori a mo' di
gerarchi locali) e le aziende distributrici.

Chiarimento: in certe quartieri storici o
problematici, la distribuzione elettrica e'
ancora con i contatori in casa del consumatore.
Quindi, il distributore, che e' sempre proprietario
dei cavi fino al misuratore, e' interessato anche
dagli spazi "edili" dentro le colonne montanti,
ricorrendo altrimenti a canaline esterne (che
possono essere brutte, ma anche no, dipende dai
soldi). Chissa come mai mi sono fatto una immagine
di dove accadono ancora queste cose ...

E cosi' il governo vuole rinnovare tutto questo,
incentivando il portare anche i contatori
tutti insieme in un solo locale (nello scantinato),
ovviamente a spese di tutti i contribuenti.

Ovviamente il settentrione, dal 1990 ad oggi ha
gia' sistemato da tempo quelle situazioni di
degrado ...

F/W a it.discussioni.consumatori.tutela
Ercole L'Invincibile (03.12.2019, 00:16)
Il 02/12/19 22:22, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
[..]
> gia' sistemato da tempo quelle situazioni di
> degrado ...
> F/W a it.discussioni.consumatori.tutela


Miraculo. Sei riuscito a fare un post abbastanza corto.
Però più che socialfascista, sarà socialcomunista o socialdemocristiana.
Sinuhe (03.12.2019, 02:53)
"Roberto Deboni DMIsr" <news> ha scritto nel messaggio
news:4p2d
> Una proposta socialfascista di ARERA:
> <https://www.arera.it/it/docs/19/467-19.htm> [...]
> Chiarimento: in certe quartieri storici o
> problematici, la distribuzione elettrica e'
> ancora con i contatori in casa del consumatore. [...]


sin da quando da bambino mi hanno spiegato che quel simpatico globo di vetro
con la rotella che gira è un contatore elettrico, e financo nei 30 anni in
cui per lavoro entravo nei condomini della provincia, zone depresse
comprese, mai ho visto un contatore elettrico in casa, ma sempre o
nell'ingresso chiuso in un armadio insieme a tutti gli altri, in qualche
caso addirittura in una scatola posta al confine della proprietà, e
accessibile dall'esterno senza entrare. Quindi chi lo ha ancora in casa non
escludo abbia un impianto elettrico in piattina...
E pure pochi contatori del gas ho visto in casa, e generalmente solo in
centro storico.
Unilì (03.12.2019, 13:35)
Proprio ieri parlavo con un amico della comodità del fatto che ho il
contatore in casa.
Quando scatta non devo uscire di casa (magari in pigiama) e andare in
un locale condominiale al piano terra o addirittura per strada in un
box esterno come nell'appartamento precedente, sotto la pioggia.
Inoltre col contatore in casa non rischio furti di corrente da parte di
qualche condomino.
Cercherò di oppormi con le unghie e coi denti alla decontatorizzazione
dell'appartamento.
morandinipub (03.12.2019, 23:01)
Il giorno lunedì 2 dicembre 2019 22:22:36 UTC+1, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
[..]
> Ovviamente il settentrione, dal 1990 ad oggi ha
> gia' sistemato da tempo quelle situazioni di
> degrado ...


A Mestre, settentrione, casa di mia madre, ad ogni piano c'è un quadretto trifase blindato a cui sono collegati i singoli contatori che stanno collocati in nicchia vicino alla porta di ingresso delle abitazioni. Non esiste proprio scantinato!

Ne avevo già parlato anni fa.
Roberto Deboni (04.12.2019, 03:30)
On Tue, 03 Dec 2019 01:53:58 +0100, Sinuhe wrote:

[..]
> sempre o nell'ingresso chiuso in un armadio insieme a tutti gli altri,
> in qualche caso addirittura in una scatola posta al confine della
> proprietà, e accessibile dall'esterno senza entrare.


Questo permette di dire, supponendo che la sua "memoria" parta da quando
aveva 5 anni, che lei oggi ha meno di 50 anni, forse neanche 45 anni.
Quando ero piccolo io, il contatore ENEL, anzi, i contatori ENEL,
perche' c'era quello della Luce e quella della Forza Motrice,
erano nel cucinino, a destra, in alto, del lavandino.
E periodicamente suonava un "signore" in divisa dell'ENEL, che segnava
i due numeri.

> Quindi chi lo ha ancora in casa non escludo abbia un impianto
> elettrico in piattina...


Solo se il proprietario se ne e' sbattuto delle norme dal 1990 in poi.
Visto i rischi, in caso di affitto, e' probabile che abbia dovuto
mettere almeno il salvavita. E dato che le legge dice chiaramente
che se un elettricista vede una porcata, la deve denunciare, oltre
che per interesse professionale (vende impianti), nel momento che
arrivando per mettere il salvavita, vede la porcata della piattina
(di cui ho ricordi di occasionali blackout e bruciatore sul muro,
dato che ogni tanto il chiodino toccava il rame), avra' detto
al proprietario che era obbligatorio togliere tutte le piattine.

Naturalmente parlo solo per le regioni settentrionali. Mi dicono
che nel meridione, gli elettricisti ci vedono piuttosto male ...
Ovviamente, nelle case non locate, anche oggi e' possibile
che qualcuno al nord abbia la piattina, ma e' l'eccezione.

....snip...
Roberto Deboni (04.12.2019, 03:34)
On Tue, 03 Dec 2019 12:35:05 +0100, Unilì wrote:

> Proprio ieri parlavo con un amico della comodità del fatto che ho il
> contatore in casa.
> Quando scatta non devo uscire di casa (magari in pigiama) e andare in un
> locale condominiale al piano terra o addirittura per strada in un box
> esterno come nell'appartamento precedente, sotto la pioggia. Inoltre col
> contatore in casa non rischio furti di corrente da parte di qualche
> condomino.


Tutto vero.
Pero' per anni avra' dovuto subire le visita bimestrale dell'omino dei
numeri (o forse biennale con la moda di questo secolo, delle letture
stimate).

E' altrettanto vero, pero', che oggi con il misuratore elettronico,
per il distributore, non sarebbe piu' un fastidio se il misuratore
tornasse nelle abitazioni.

> Cercherò di oppormi con le unghie e coi denti alla decontatorizzazione
> dell'appartamento.


Curiosita': come alimenta il suo garage ?
E la cantina ?

Una copia di cavetti dall'appartamento che scende giu' fino alle
cantine ?
Roberto Deboni (04.12.2019, 03:35)
On Tue, 03 Dec 2019 13:01:39 -0800, morandinipub wrote:

....snip...

> A Mestre, settentrione, casa di mia madre, ad ogni piano c'è un
> quadretto trifase blindato a cui sono collegati i singoli contatori che
> stanno collocati in nicchia vicino alla porta di ingresso delle
> abitazioni. Non esiste proprio scantinato!


Eccezione che conferma la regola. Avete l'acqua alta ... :-)
Unilì (04.12.2019, 13:48)
Il 04/12/2019, Roberto Deboni ha detto :

> Curiosita': come alimenta il suo garage ?
> E la cantina ?
> Una copia di cavetti dall'appartamento che scende giu' fino alle
> cantine ?


Non ho garage. Nella mia cantina non ho luce, altri condomini la hanno
e temo siano tutte collegate alla "luce scale" (contatore
condominiale); il tutto è tollerato perche' siamo un condominio di
gente perbene e la luce in cantina si limita a pochi minuti di chi va
in cantina a prendere qualcosa (io neanche ce l'ho). Quando arriverà il
furbo che in cantina metterà un'asciugatrice o un congelatore allora
andranno ripensati i collegamenti dell'elettricità in cantina.
Roberto Deboni (04.12.2019, 14:51)
On Wed, 04 Dec 2019 12:48:33 +0100, Unilì wrote:

> Il 04/12/2019, Roberto Deboni ha detto :
> Non ho garage. Nella mia cantina non ho luce, altri condomini la hanno e
> temo siano tutte collegate alla "luce scale" (contatore condominiale);
> il tutto è tollerato perche' siamo un condominio di gente perbene e la
> luce in cantina si limita a pochi minuti di chi va in cantina a prendere
> qualcosa (io neanche ce l'ho). Quando arriverà il furbo che in cantina
> metterà un'asciugatrice o un congelatore allora andranno ripensati i
> collegamenti dell'elettricità in cantina.


Nel settentrione e' normale che in cantina circa i 50% della gente
comune abbia il congelatore. Ora, il congelatore ha una potenza
moderata, ma consuma 24h/24h ... vogliamo fare il calcolo di quanta
elettricita'.

Quindi, il problema dei fili di propria proprieta' che devono
passare per tutti i piani, si pone anche se si ha il contatore
in casa. A meno di mettere i contatori ad ogni cantina (si
potrebbe anche fare, ma poi c'e' da pagare chi fa le letture).

Discorso simile vale per chi ha un garage.
E c'e' chi nel garage, casa piccola, ci ha messo l'asciugatrice.
Ha idea di quanta corrente si prende ? (e qui anche i cavi devono
essere "grossi").
morandinipub (04.12.2019, 15:09)
Il giorno mercoledì 4 dicembre 2019 02:34:29 UTC+1, Roberto Deboni ha scritto:

> Curiosita': come alimenta il suo garage ?
> E la cantina ?
> Una copia di cavetti dall'appartamento che scende giu' fino alle
> cantine ?


Sempre meglio di 2 cavetti che salgono su!
morandinipub (04.12.2019, 15:13)
Il giorno mercoledì 4 dicembre 2019 13:51:26 UTC+1, Roberto Deboni ha scritto:
[..]
> E c'e' chi nel garage, casa piccola, ci ha messo l'asciugatrice.
> Ha idea di quanta corrente si prende ? (e qui anche i cavi devono
> essere "grossi").


ci sono già i supermercati che hanno i congelatori, è inutile fare scorte a lunghissimo termine. Comunque uno i cavi se li fa portare dove vuole dall'elettricista, garage, cantina, mansarda, giardino, etc. Cosa vuoi?
morandinipub (04.12.2019, 15:23)
Il giorno martedì 3 dicembre 2019 01:54:07 UTC+1, Sinuhe ha scritto:
[..]
> escludo abbia un impianto elettrico in piattina...
> E pure pochi contatori del gas ho visto in casa, e generalmente solo in
> centro storico.


sinuhe non ti smentisci mai, sempre cazzate:


se guardi dentro si vedono i cavi blue, marrone e giallo/verde, no piattina..
morandinipub (04.12.2019, 15:26)
Il giorno lunedì 2 dicembre 2019 22:22:36 UTC+1, Roberto Deboni DMIsr ha scritto:
> Una proposta socialfascista di ARERA:
> <https://www.arera.it/it/docs/19/467-19.htm>


Ripensandoci stanno facendo questo tutto per l'auto elettrica, avvicinare icontatori al basso / strada e migliore i cavi per far passare più corrente per le ricariche veloci, a spese nostre! Iniziano coi cavi poi passano alle centrali, scommettiamo?
Unilì (04.12.2019, 15:53)
Roberto Deboni ci ha detto :
[..]
> E c'e' chi nel garage, casa piccola, ci ha messo l'asciugatrice.
> Ha idea di quanta corrente si prende ? (e qui anche i cavi devono
> essere "grossi").


Le ripeto, è un condominio "isola felice" dove ci conosciamo tutti da
generazioni, a parte qualcuno che ha venduto. Appena verrà fuori che un
furbo ha collegato un elettrodomestico in cantina (si sente dal rumore
e si vedrebbe un consumo anomalo a riposo a luci scale spente e
ascensore fermo) si provvederà a scollegare le cantine dal contatore
delle scale e chi vuole porta la sua corrente in cantina.

> Quindi, il problema dei fili di propria proprieta' che devono
> passare per tutti i piani, si pone anche se si ha il contatore
> in casa.


si ma io ci metterei un sezionatore così quando non vado in cantina
tengo la corrente staccata da casa e nessuno puo' rubarmi corrente con
il contatore in casa

Discussioni simili